Geraldina Piazza

Luigi Biondi

xLuigi Biondi

Questo signore si chiamava Luigi Biondi. Professor Luigi Biondi, neurologo e neuropsichiatra. Una delle persone più illuminate che abbia mai conosciuto. Sua moglie era ottima amica della mia mamma, e lui diventò il medico di papà quando ebbe un ictus devastante a 50 anni. Lo curava passandolo a prendere e portandoselo ai concerti o a fare passeggiate a Cefalù, posto che amavano entrambi follemente. Papà si illuminava in volto quando lo vedeva. Era bravissimo, aveva intuizioni quasi da mago. Riusciva a alternare toni gentili a sguardi severissimi. Testa per aria come tutti quelli che la curano!

Ho passato 30 anni della mia vita con la loro famiglia, praticamente adottata. Ho lavorato come sua segretaria per quasi 7 anni, e siccome avevano lo studio in una parte della casa, vivevo da loro, facedogli da “figliuccia”, visto che i loro tre figli erano fuori da tanti anni. Mi chiamavano “passpartout”, perché risolvevo per loro tutti quei piccoli problemi che, in una famiglia con due genitori anziani, si manifestano giornalmente. E come una figlia venivo trattata, con amore e generosità. Posso solo augurare a chiunque di incontrare persone come loro.

Era molto bello, e aveva degli occhi magnetici, che ammaliavano. Parecchie pazienti si prendevano per lui una bella sbandata e occorreva molta pazienza, al telefono, per tenerle a bada. Sua moglie glissava, rassegnata!

Se n’è andato in un attimo, come voleva lui, mentre visitava accasciandosi alla scrivania. Fra i miei ricordi ho trovato questa bella foto che gli fece papà.

3 pensieri su “Luigi Biondi

  1. Alessandra

    Gera, sorellina mia
    te l’ho già detto al telefono: sono le parole che riscaldano il cuore.
    Anche sapere che tu non lo dimentichi aiuta a vivere il grande vuoto che il mio Papà e la mia Mamma hanno lasciato.
    Anche loro ti volevano tantissimo bene
    Sono commossa
    grande bacio
    Ale

  2. Rosa Spatafora

    Anch’io ho avuto l’onore di conoscere il Professore come sua paziente, era un uomo straordinario, gentile sempre disponibile. Non scorderò mai il suo biglietto da visita, in cui si scusava per non avermi potuto ricevere a causa di un influenza firmandosi solamente Luigi Biondi. Ho pianto molto quando seppi della sua scomparsa. La sua figura rimarrà indelebile nella mia memoria e in quella di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Rosa

    1. Geraldina

      Ero certa che Luigi Biondi avesse lasciato in chi l’ha conosciuto, anche solo superficialmente, un ricordo così positivo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meteo Palermo


Meteo Palermo